giovedì 16 febbraio 2017

Recensione: "Remember. Un amore indimenticabile" di Ashley Royer

Hola pages
Come è andato il vostro San Valentino? Il mio benissimo! Io e il mio dentista siamo una coppia collaudata ormai, come mi capisce lui, nessuno mai... peccato che sia un po' troppo caro  😒
BTW! Dopo l'amore, parliamo di dolore con un romanzo uscito direttamente da Wattpad

Titolo: "Remember. Un amore indimenticabile"
Autore: Ashley Royer
Serie: Remember to forget, #1
Editore: DeA
Genere: Young Adult
Data di pubblicazione: 31 gennaio 2017
Sinossi
Dopo la tempesta arriva sempre il sereno. Levi ne era davvero convinto. Per tutta la vita ha osservato la pioggia e rincorso gli arcobaleni, credendo ciecamente nel lieto fine. Ma un giorno le cose sono cambiate: il giorno in cui Delia, la sua ragazza, è morta in un tragico incidente d’auto. Da quel momento il temporale l’ha inghiottito, e la luce non è più tornata. Così Levi ha smesso di parlare. Furioso con il mondo intero, Levi ha deciso di non permettere a nessuno di forzare l’armatura dietro cui si è barricato. Né a sua madre che lo ha spinto a lasciarsi alle spalle il passato e l’Australia, né a suo padre che gli ha aperto le porte di casa in Maine, e nemmeno a Delilah, la ragazza che gli è apparsa come in un sogno e gli ha ricordato terribilmente Delia. Delilah in realtà è più che contenta di stargli alla larga: l’ultima cosa di cui ha bisogno è un tipo così scontroso e imprevedibile. Ma più passano i giorni, e più si rende conto che, dietro quel modo di fare insolente e sprezzante, si nasconde un’anima profondamente ferita, un cuore spezzato che deve ritrovare se stesso. E solo lei può aiutarlo. 
Dalla penna di un’autrice giovanissima, una storia sorprendente che racconta in modo delicato l’amore, il lutto e la malattia.



Devo essere sincera, quando si tratta di romanzi che vengono fuori da Wattpad, sono estremamente scettica. So che la mia può essere scambiata per una forma di snobismo bello e buono, ma posso assicurarvi che non lo è. Il solo problema sono state le esperienze precedenti con i romanzi usciti da questa piattaforma, non proprio esaltanti. Quando mi è stata proposto di leggere "Remember. Un amore indimenticabile" di Ashley Royer, ho tentennato a lungo, e alla fine ho deciso di leggerlo, convinta del fatto che - alla meno peggio - avrei rafforzato la mia opinione. Sorprendentemente, non è andata così. La diciassettenne Ashley Royer mi ha fatto ricredere con una storia di rinascita e speranza. 
L'australiano Levi, è un ragazzo che non vive più, sopravvive. Lascia che i giorni gli scivolino addosso, in attesa di un domani migliore che sembra non arrivare mai. Dalla morte del suo grande amore, Delia, vittima di un incidente automobilistico, l'unica attività che Levi si concede è contare. Conta i giorni che sono passati da quando la sua ragazza lo ha lasciato ed è un dolore talmente grande, talmente potente, che ha persino smesso di parlare. Da duecento giorni Levi non parla più, non ci riesce, il suo ultimo suono è stato un urlo di dolore e pianto poi, nient'altro. Non è facile per sua madre e per il suo migliore amico Caleb stargli accanto e assistere a questo disfacimento, impotenti. Nonostante le terapie, i ricoveri, i medicinali, Levi continua inesorabilmente a sopperire a quel dolore, senza trovare una via d'uscita. Una madre difficilmente può assistere a uno strazio simile e, nonostante le rimostranze, decide di mandare il ragazzo via dall'Australia; d'accordo con il suo ex marito, Levi si trasferirà nel Maine, in America, a chilometri di distanza, un'altra città, un altro paese, un altro continente, un nuovo inizio per cercare di smuovere quel ragazzo arenato nell'infelicità. L'approccio con il genitore e la nuova vita non è esaltante, Levi odia tutto e tutti, nessuno viene risparmiato. Il primo a farne le spese è Aiden, ragazzo che nel tempo libero assiste il padre negli allentamenti di calcio della squadra locale, poi alla sua migliore amica Delilah. La curiosità di quest'ultima sarà la chiave di tutto, nonostante le rimostranze espresse chiaramente, nonostante i modi bruschi, Delilah si aprirà un varco nella vita di Levi. Il suo sorriso, la sua felicità, porteranno un arcobaleno nella pioggia interiore del ragazzo che pian piano, nonostante lo scettiscismo iniziale, troverà il modo per tornare a sorridere e parlare. Ashley Royer mi ha stupito, grazie a una narrazione dai PoV alternati e una scrittura scorrevole, è entrata nel dolore in punta dei piedi, affrontandolo in modo delicato e presentando una storia carina e coinvolgente. Levi si distinuge, in un periodo di bad boys, per la sua dolcezza e sensibilità, sensibilità che se da una parte è la sua condanna, dall'altra è la sua salvezza, perchè solo chi ne è dotato sa riconoscere di aver sbagliato e chiedere scusa per dei modi di fare che metterebbero a dura prova anche i Santi, ma non Delilah, che non si è mai arresa a quell'espressione triste e che ha lottato per riportare il sorriso nella vita di quel ragazzo che sapeva solo contare.
Dal suo sofà
la vostra

6 commenti:

  1. Ciao Ophelie:),
    questo libro è nella mia WL da qundo è uscito! Io ho avuto esperienze molto buone con i libri nati su Wattpad ed è per questo che me lo sono subito segnato** Non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicky
      Devo dire che è carino, un tipico YA. Non c'è male per una scrittrice così giovane XD

      Elimina
  2. Ciao carissima!
    Come te anch'io sono molto, molto scettica con certi tipi di storie nata da Wattpad (vedi Anna Todd) quindi non credo che leggerò questo libro. La tua recensione mi ha fatto almeno pensare che sia qualcosa di non brutto, però mi sa che non è arrivato il momento giusto magari chissà... comunque trovo che sia bello quando qualcosa ti sorprende in modo positivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy
      Sai quando ti dicono "Spera nel bene, ma preparati al peggio"? Ecco, io ho cominciato a leggerlo con questo spirito, immagina! XD
      E invece, a fine lettura, mi sono resa conto che così male non era andata quindi... SE PO' FA'! AHAHAHAHA

      Elimina
  3. Ciao Ophelie!
    Io non ho mai avuto esperienze di letture uscite da watt pad...
    Fino a un mese fa neppure sapevo cosa fosse a dire il vero! (eh già, a volte son proprio una vecchia!! hahaha :D :D)
    Ero molto scettica riguardo il libro per il fatto che fosse stato scritto da una ragazza di soli 17 anni, ma dopo aver letto la tua recensione ho deciso di metterlo in lista e dargli una possibilità! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jasmine
      Posso assicurarti che sei in buona compagnia perchè per me wattpad è diventato reale solo nel momento in cui mi sono confrontata con la Todd...E NON E' ANDATA BENE! >.<

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...