lunedì 24 ottobre 2016

Blog Tour "Hania. La Strega Muta" - Tappa#3: Conosciamo "Hania. Il Cavaliere di Luce"

Buongiorno paginette 
oggi questo angolino ha il piacere di ospitare la terza tappa del Blog Tour dedicato ad "Hania, La Strega Muta", il secondo capitolo di questa fantastica trilogia scritta da Silvana de Mari.Organizzando le tappe abbiamo deciso di dedicarne una al primo volume, "Hania. Il Cavaliere di Luce". ♥




Titolo: "Hania. Il Cavaliere di Luce"
Autore: Silvana De Mari
Editore: Giunti:
Pagine: 256
Amazon 

Primo libro della trilogia di "Hania".
L’Oscuro Signore decide di dannare l’Umanità e di concepire un figlio nel ventre di una donna: Haxen, principessa del regno delle Sette Cime, è la donna prescelta. Figlia di re e cresciuta con i valori della cavalleria tramandati dal padre attraverso la narrazione delle gesta del Cavaliere di Luce, Haxen decide di risparmiare il bambino che si rivelerà, inaspettatamente, una femmina. 
La principessa la proteggerà dalla vendetta degli uomini, e difenderà gli uomini dal potere oscuro della bambina portandola lontano, nel deserto. La bambina, Hania, è intelligentissima, cattivissima, irrimediabilmente muta. Già nel grembo di Haxen sa tutto e vede tutto. 
Il viaggio delle due fuggitive si farà ogni giorno più duro, ma il coraggio della madre e i poteri sempre più grandi della figlia le aiuteranno ad affrontarlo. Mentre l’Oscuro Signore trama in silenzio, lungo la strada madre e figlia incontrano un guerriero, che dall’inizio del viaggio le segue segretamente. Chi è? Vuole aiutarle o è un emissario delle tenebre?




Ricordate il vecchio detto “La donna ne sa sempre una più del Diavolo”? Ecco, direi che nel primo volume della Trilogia di Hania di Silvana de Mari questo detto la fa da padrone. Ma partiamo dal principio.
In “Hania e il Cavaliere di Luce”, l’Oscuro Signore (il Diavolo) ha deciso di diventare padre… improvviso istinto paterno? No! Vuol mettere al mondo, attraverso una donna mortale, colei che decreterà la fine dell’Umanità e l’inizio del suo Regno e chi meglio di Haxen, principessa del Regno delle Sette Cime, figlia di un Re giusto e valoroso e nipote di un grande Mago può essere la candidata migliore? E così, in una notte di puro terrore, con il cielo in fiamme, l’Oscuro Signore dà il via al suo malvagio piano.
Per la povera Haxen è l’inizio di una vita travagliata segnata da scelte difficili e dubbi amletici. Per fortuna degli abitanti del Regno, Haxen capisce che la creatura venuta alla luce deve vivere anziché morire perché ucciderla vorrebbe dire far perdere agli uomini quell’ultimo barlume di decenza che ancora conservano e far trionfare il male. Da quel momento inizierà per Haxen e Hania, questo è il nome di sua figlia, un lungo viaggio che le condurrà fino alla Valle degli Zampilli, luogo in cui scorre un’acqua sacra con cui Haxen spera di eliminare il maligno che alberga nell’animo di sua figlia.
Sarà un cammino tormentato, pieno di ostacoli, alla scoperta di un mondo totalmente diverso da quello immaginato e sognato dalla principessa, cresciuta ascoltando le storie e gli ideali di suo padre che, dopo la sua morte, il Regno ha completamente dimenticato. Allo stesso tempo sarà anche un viaggio alla scoperta e alla costruzione di un rapporto tra madre e figlia. Una figlia dotata di poteri straordinari, che rifiuta sua madre così come lei rifiuta quella bambina nata da un’unione non voluta e che sembra, fin dai primi mesi di vita, rifiutare qualsiasi rapporto con lei.
Ma per fortuna, Haxen non sarà sola in tutto questo. Dartred, un mercenario, le si affiancherà e proteggerà il suo cammino e la aiuterà a capire. Essendo infatti Hania nata con la totale incapacità di parlare, sorridere o godere delle cose che più amano i bambini, osservando l’uomo in compagnia della bambina, troverà conferma dei suoi sospetti, sospetti che la aiuteranno a segnare dei punti in quella lunga partita a scacchi che ha deciso di giocare con l’Oscuro Signore e che di certo non vedrà la sua conclusione in questo primo volume, segnato da una momentanea sconfitta per il “cattivo”.Non avevo mai letto nulla di Silvana De Mari e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa da questo romanzo. Se da una parte il lato avventuroso e fiabesco sembra non mancare, dall’altra troviamo un altro aspetto, molto importante e in un cero senso “sentimentale”, ed è quello della costruzione di un rapporto tra madre e figlia che cresce giorno dopo giorno, grazie a nuove scoperte, a lunghi studi e a piccoli episodi che alla fine decretano quale parte di Hania deve avere la meglio.

“Lei era Hania, della casata delle Sette Cime, Signora dei Lupi, Padrona della Mente degli Orsi, e sarebbe diventata un Comandante per la libertà dei popoli, e quella libertà l’avrebbe protetta con la violenza e la ferocia che sempre avrebbe avuto dentro, ma nel rispetto della giustizia.”
 E questo era, per sommi capi (mica posso far lo spoiler di tutta la storia ^^ ), quello che succede nel primo capitolo della storia dedicata ad Hania.
Vi lascio il form da compilare per partecipare al give away di una copia del secondo volume in uscita, "Hania. La Strega muta", ricordandovi le regole per prenderne parte,

Lasciare un commento con la vostra mail
Essere iscritti a tutti i blog che hanno organizzato l'iniziativa
Mettere "mi piace" alla pagina fb della Giunti 
Commentare tutte le tappe
a Rafflecopter giveaway dal suo sofà la vostra

3 commenti:

  1. le cover sono bellissime, la trama mi ha conquistato sin dall'inizio! che bello! ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  2. Davvero bella la trama e anche la cover è molto carina
    FB: Chicca Tamburrino
    e-mail: pleadi@inwind.it
    GFC: Chicca T.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...