mercoledì 31 agosto 2016

Recensione in anteprima: "C'è qualcosa nei tuoi occhi" di Amabile Giusti

Buon pomeriggio paginette ^^
come previsto oggi piove ma in me splende il sole. Perchè? Perchè ho avuto il piacere e l'onore di poter leggere il seguito di uno dei romanzi che più ho amato in assoluto e oggi, finalmente posso parlarvene. Che romanzo? "C'è qualcosa dei tuoi occhi" di Amabile Giusti, il seguito di "Tentare di non amarti". ;)


"C’è qualcosa nei tuoi occhi” di Amabile Giusti

Titolo: "C'è qualcosa nei tuoi occhi" ♥ Autore: Amabile Giusti ♥ Editore: Amazon Crossing ♥ Pag.:334 ♥ Genere: Contemporary romance ♥ Prezzo: cartaceo €9,99/ebook €4,99
Data di pubblicazione: 20 settembre 2016

Sinossi
Francisca Lopez è un angelo nero impossibile da conquistare: nel suo passato c’è dolore, violenza subìta e inflitta, c’è la delinquenza e c’è il carcere. E c’è un solo uomo, Marcus. Con lui ha condiviso la parte più oscura di sé. Ma ora Marcus se n’è andato, ha scelto di seguire Penny, la dolce ragazza dalle ciocche pastello per la quale ha deciso di cambiare vita, e Francisca deve costruirsi una nuova identità. Per farlo, sceglie Amherst, la città di Emily Dickinson, perché la poesia è stata la sua segreta ancora di salvezza. Se poi all’università il corso di poesia contemporanea è tenuto da Byron Lord, un professore giovane, seducente e con un nome decisamente profetico, affascinato dai suoi “occhi di petrolio”, la vita di Francisca può davvero sperare in una svolta.
Tra i due nasce uno strano e delicato rapporto: una tenera alchimia d’amore che rischia a ogni momento di essere spazzata via dai segreti di entrambi e dalle tante fragilità di Francisca. Una storia destinata a incrociarsi con la nuova vita dell’indimenticato Marcus e della rivale Penny, in un finale dolcemente inaspettato.
Il sequel di Tentare di non amarti ci racconta una nuova vicenda di amore e riscatto: un viaggio profondo e toccante nell’animo inquieto dei suoi protagonisti così diversi... così uguali.



Recensione

Ricominciare da zero non è facile, soprattutto se devi farlo da sola, senza quella forza che ti aiutava ad andare avanti, senza chi era la tua àncora, chi aveva la tua stessa rabbia, chi è stato il tuo specchio. Ma Marcus ha deciso, ha trovato Penny e Francisca Lopez deve farsene una ragione. Ma lei è forte, ne ha superate tante e sa che può sopravvivere e così agisce. Si reinventa, cambia e diventa un’altra, un taglio netto con quel passato che brucia, con quel dolore che si unisce agli altri che già le deturpano l’anima e si rialza. Ci sono cose che nessuno sa di lei, cose di cui neppure Marcus era a conoscenza, come ad esempio il suo amore per la poesia ed è proprio da qui che la sua nuova vita ricomincia. Dalle parole, parole che segneranno il suo nuovo percorso, parole che la portano dove non si sarebbe mai aspettata di trovarsi, in un’Università di Amherst, dove nessuno la conosce, dove si mimetizza mischiandosi con gli altri, vestita in abiti informi, cercando di passare inosservata ma per quanto si sforzi la sua bellezza è evidente e malgrado i suoi tentativi attira l’attenzione del suo giovane professore di poesia contemporanea, Byron Lord. E lui non può non notarla, non può non vedere quegli “occhi di petrolio” che furtivamente lo osservano e da cui traspare un’anima fatta di crepe e da subito ne rimane affascinato, quasi incatenato.
Quel corpo da statua del Botticelli diventa la sua pace e il suo tormento, ma lo capisce che non è facile da avvicinare quella tigre in gabbia. Devi essere paziente con lei, devi stare attento, sopportare le risposte caustiche, le occhiate fredde, una mossa sbagliata e rischi di perderla per sempre e lui non può permetterselo perchè, nonostante il passato doloroso, il tormento che lo affligge, la nonna che lo perseguita, la sua battaglia interiore è sempre a lei che lo conduce, a quegli occhi che lo incatenano al suolo, che vuole per sè, a quel corpo che sembra esser fatto per essere amato da lui, a quella donna che nonostante l’apparenza  da dura chiede di essere salvata dai suoi tormenti interiori e liberata da tutta quella rabbia che la consuma.
E Francisca pur non volendo ammetterlo, piano piano si lascia avvicinare, nonostante sia una che non crede nei “per sempre”, non riesce a fare a meno di desiderare quell’uomo che è una vera e propria contraddizione vivente, di volerlo nella sua vita, di sperare che lui si prenda cura di lei. Ma quanto cosa ammetterlo?
Quanto può esser doloroso staccarsi definitivamente dal passato e soprattutto i suoi incubi riusciranno a star lontano da lei? Le risposte saranno difficili da dare e tra i due partirà una battaglia interna che correrà il rischio di allontanarli inevitabilmente se non troveranno mai il coraggio di ammettere ed affrontare quelli che sono i loro sentimenti.
Quando ho saputo che ci sarebbe stato un seguito a “Tentare di non amarti” giuro che ho fatto i salti di gioia, quello che un po’ mi ha frenato è stato lo scoprire che la protagonista del romanzo sarebbe stata Francisca e io - sinceramente - dopo “Tentare di non amarti” l’avrei strozzata volentieri! Mi chiedevo cosa inventerà Amabile Giusti? Come farà a rendermi simpatica una donna che avrei gettato volentieri dalla rupe tarpea. E invece ce l’ha fatta, ho amato Francisca, la sua forza e la sua debolezza, il suo essere donna e bambina, i suoi tormenti e il suo godere - internamente - delle piccole felicità che Byron le dona.
E Byron, che uomo! Un uomo paziente, che la cura, che intuisce che c’è molto di più dietro quegli occhi che guardano il mondo con odio, magari una richiesta di aiuto inespressa, un “salvami” che non avrà mai il coraggio di pronunciare.
Ed è proprio attraverso tutta questa marea di emozioni che Amabile ha reso possibile il cambio di rotta dei miei sentimenti nei confronti di Francisca, già dopo le prime pagine ero completamente immersa nei suoi pensieri, nel suo dolore e non potevo fare a meno di condividerlo, farmene carico. Non posso che fare i miei complimenti a una scrittrice che ogni volta che scrive sembra saper esattamente quali corde toccare, quali sentimenti evocare e lo fa con precisione millimetrica, non sbagliando un colpo, dando corpo e forma a una storia che ti cattura e non ti lascia finchè non ti ha riempito il cuore di gioia e tristezza, di paura e sollievo. Tratteggia ogni personaggio con la cura di un pittore e tu osservi quel quadro che in te diventa poesia. Brava Amabile, ad ogni romanzo capisco sempre più perché ti stimo e ti ammiro e perchè ogni volta che so che sta per uscire un tuo romanzo, fremo come una bambina davanti a un negozio di caramelle. Mi ricordi - se mai ce ne fosse bisogno - il perchè leggo e il motivo per cui, immersa nelle pagine di un libro, dimentico la realtà che mi circonda e vivo una storia che mi porta via, in un mondo fatto di emozioni, passioni e amore.
 


N.B.: so cosa vi state chiedendo! E Penny e Marcus? Non preoccupatevi, ci saranno... ma non posso svelarvi tutto.

dal suo sofà
la vostra






10 commenti:

  1. Ciao Ophelie! Ho sempre visto i libri di Amabile Giusti desiderando subito di leggerli ma per una cosa o per un'altra non ne ho ancora avuto il piacere. Provvedero' assolutamente ❤️_❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli, ti assicuro che non te ne pentirai. Amabile ti fa battere il cuore :)

      Elimina
  2. Ciao carissima! Devo ancora leggere il primo di questa serie, però ho intenzione di recuperare e leggere anche questo secondo libro =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Avid!Te li consiglio davvero, "Tentare di non amarti" e ora questo secondo capitolo occupano un posto tutto speciale nella mia lista di Preferiti!

      Elimina
  3. FINALMENTEEEEE *.*Ho visto che stavi leggendo questo romanzo di Goodreads e ti ho stalkerata tutto il tempo. Ero lì a leggere ogni aggiornamento, ogni virgola nell'attesa che uscisse la recensione :3

    Che dire, sei stata davvero fortunata a poterlo leggere in anteprima e la recensione è fantastica *.* Non vedo l'ora di averlo tra le maniiiiiiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lilì! Quando me lo hanno proposto non volevo credere, a me che l'ho prenotato non appena ho saputo della sua uscita. Che dire? Meraviglioso! Solo tanto amore per Amabile... appena puoi, immergiti tra le sue pagine. Se ti è piaciuto "Tentare di non amarti", con questo chiuderai il cerchio. <3

      Elimina
  4. Ciao! :) Non vedo l'ora di leggerlo, ho adorato Tentare di non amarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jess! Ti piacerà anche questo, ne sono sicura. Amabile è incredibile ♥

      Elimina
  5. Ciao Ophelie,
    io ho adorato tantissimo Tentare di non amarti eppure non sono ancora convinta a leggere questo proprio perchè come te tentennavi all'inzio con la protagonista Francesca. L'ho davvero mal sopportata nell'altro libro e leggere una storia a lei dedicata non mi entusiasma per niente. Tu però dici che l'autrice è riuscita a farti in qualche modo rivalutare Francesca... quindi magari ci faccio un pensierino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Susy io ho amato "Tentare di non amarti" quanto te e non sai quanto ero scettica. Al sono sentire Francisca mi veniva l'istinto omicida ma ti dico leggilo e vedrai che ti ricrederai così come ho fatto io. Amabile mi ha fatto amare un personaggio che io avrei volentieri eliminato! ♥

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...