giovedì 25 febbraio 2016

Recensione. "Nyctophobia: Mondo senza Luce" di Carlo Vicenzi

Buonasera paginette ^^
Dopo una giornata che definire "atroce" è un'eufemismo, mi tiro un po' su stando con voi e parlandovi dell'ultimo romanzo letto ovvero, "Nyctophobia: Mondo senza Luce" di Carlo Vicenzi edito dalla Dunwich edizioni.

"Nyctophonia: Mondo senza Luce"
di   Carlo Vicenzi
Pagine: 282 Editore: Dunwich Edizioni 


 ˙·٠•●♥ Sinossi ●•٠·˙
 Le porte della città si sono chiuse alle spalle di Eliana, sul suo capo una sentenza di esilio che ha lo stesso sapore di una condanna a morte.
Nessuna luce. Il Buio ha nascosto il sole agli occhi degli uomini e ora il mondo è immerso nell’oscurità. In un futuro distopico gli esseri umani si sono rinchiusi nelle città, dove possono tenere a bada le Tenebre con il fuoco e l’elettricità. Ma l’ignoto ha sempre esercitato un ambiguo fascino sull’uomo e l’Oscurità sembra diffondere un irresistibile richiamo per coloro che le prestano orecchio. Gli sguardi si rivolgono all’esterno, là dove il Buio ha nascosto il mondo e lo ha plasmato a sua immagine: esseri privi di occhi strisciano dove la luce non arriva, creature sconosciute pronte a ghermire chiunque sia abbastanza pazzo da allontanarsi dalle zone illuminate.
Come può Eliana sopravvivere in quella nera realtà dove lo spegnersi della fiaccola significa morte certa? E, soprattutto, saprà resistere alla tentazione del Buio?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...